m
 
logo
 

 

Aex und Lotti



Alex und Lotti

 




L'azienda agricola Cascina Mucci con sede nel comune di Roddino (Cn) è nata dalla passione per il vino: si dedica esclusivamente alla viticoltura e alla vinificazione dell'uva propria. L'azienda è a conduzione familiare: il titolare Alexander Bion e la moglie Carlotta Ineichen, ambedue nati in Svizzera, lavorano quasi senza aiuto esterno: dall'impianto alla lavorazione delle vigne fino all'imbottigliamento e alla vendita dei vini, sta quasi tutto nelle loro mani. Per la vendemmia sono sempre graditi gli aiuti esterni.

Le annate

2011: Una primavera molto calda con una buona risorsa idrica nutriva la speranza per una vendemmia precoce. Ma il freddo di luglio e una grandinata pesante frenavano la maturazione dell‘uva; ma un autunno estremamente caldo ci regalava un uva perfettamente matura. Siamo riusciti a produrre un Vino ottenuto da uve appassite (BARSITO). Qualitą molto buona, quantitą secondo i danni della grandine normale fino a molto poca.

2013: La primavera si presentava freddo e con tante precipitazioni. L‘estate calda e il tempo stabile non riuscivano a ricuperare il ritardo della maturazione. Abbiamo fatto una vendemmia molto tarda con buoni, anche risultati molto buoni per lo Chardonnay, il Dolcetto, l‘Albarossa e il Nebbiolo.

2014: La primavera iniziava molto promettente con un germogliamento precoce, ma il tempo freddo con tante precipitazioni annullava l‘anticipo. La grandinata in giugno causava poco danno ma tanto lavoro. L‘autunno bello arrivava troppo tardì per il Dolcetto e non riusciva a ricuperare l‘estate fredda. Qualità molto buona per lo Chardonnay, da buono a molto buono per il Nebbiolo e l‘Albarossa. Non abbiamo prodotto il Dolcetto e pochissimo Barbera di qualità buona.

2015: un inverno con nevicate abbondanti, una primavera con temperature miti, in estate temperature sopra la media, in autunno ottimo: una grande annata, purtroppo due grandinate hanno rovinato gran parte della vendemmia dei vini rossi.

2016: Inizia l'anno con temperature miti e scarse precipitazioni. Il freddo e le piogge in marzo hanno generato un ritardo nella ripresa vegetativa. Il bel tempo in estate ed autunno ci regalava uve sane. Vendemmia dal 12.9. al 22.10.16. Vini equilibrati con aromi importanti e un‘eccelente struttura. Tutto sommato un‘annata eccezio- nale per quanto riguarda la quantitą e la qualitą.

2017: Un inverno mite con poca neve, la primavera con temperature sopra la norma ha anticipato la vegetazione. Da maggio bel tempo caldo con scarse precipitazioni, le piante giovani hanno sofferto di pił. Tra fine agosto e inizio settembre le temperature sono scese e sono cadute finalmente 25 mm di pioggia. In generale le rese sono state pił basse del normale, ma con qualitą ottimale lasciandoci vini di grande prospettivitą. Abbiamo iniziato la vendemmia il 27 agosto e abbiamo finito il 17 ottobre visto che l‘uva era sanissima.

2018: L'inverno era lungo, le temperature sotto la media. Inizio primavera con tante precipitazioni e temperature abbastanza basse. Con le temperature in aumento la formazione dei grappoli era regolare, Seguiva un periodo di bel tempo e un autunno perfetto con temperature alte. La vendemmia era per i rossi abbastanza tardi , il periodo della vendemmia cominciava con i bianchi il 5.9. e finiva  il 19.10.2018 con il Nebbiolo.